Citofonare Interno 7, 12 febbraio 2011 ore 19, via Capitanata 3, Roma: Comunicato Stampa

Citofonare interno 7

Sabato 12 febbraio ore 19.00

Via Capitanata 3, Roma

Un nuovo appuntamento che porta, nel clima conviviale di un salotto, la lettura di alcuni passi di libri inediti e uno spettacolo musicale live. Con Citofonare interno 7 l’aperitivo si fa a casa e l’intimità domestica si trasforma in condivisione culturale.

Citofonare Interno 7 è un vero e proprio reading-mob che mobilita la cultura e la offre a domicilio. Il format è stato ripreso diverse volte a Roma, proponendo reading di testi inediti di scrittori con intermezzi di musica d’autore, in un’abitazione messa a disposizione della collettività. Dopo il successo delle passate edizioni, questa volta gli organizzatori (Girolamo Grammatico, Rossano Astremo e Cristiano Peluso) accolgono i propri ospiti in un appartamento di Via Capitanata 3, a Roma, nei pressi di Piazza Bologna.

Al fianco della letteratura e della buona musica, l’evento si fa portavoce di integrazione e solidarietà: Citofonare Interno 7 sarà, infatti, l’occasione per presentare l’attività dell’Associazione Avvocato di strada Onlus, che offre tutela legale gratuita e qualificata alle persone senza dimora.

Saranno presenti, tra gli altri:

Reading

Elisabetta Liguori: ha pubblicato i romanzi “Il credito dell’imbianchino” (Argo, 2005), “Il correttore” (peQuod, 2007) e, assieme a Rossano Astremo, “Tutto questo silenzio” (Besa, 2009).

Raffaele Mozzillo: ha curato, assieme ad Enos Rota, l’antologia di racconti “Cronache dagli anni zero” (Giulio Perrone Editore).

Antonio Pascale: ha pubblicato, tra le altre cose, “La città distratta” (Einaudi, 2001), “La manutenzione degli affetti” (Einaudi, 2003), “Passa la bellezza” (Einaudi, 2005), “S’è fatta ora” (minimum fax, 2006) e “Questo è il paese che non amo” (minimum fax, 2010).

Giuseppe Schillaci: ha pubblicato “L’anno delle ceneri” (Nutrimenti, 2010).

Paolo Zanotti: ha pubblicato “Bambini bonsai” (Ponte alle Grazie, 2010).

Musica

Vintage Factory: capitanata da Manolo Macrì alla voce e chitarra e sostenuta da Matteo Gaudino al basso e Gaetano De Carli alla batteria, la band propone un repertorio di brani originali mescolando in maniera intelligente e per niente semplice, le sonorità e i ritmi della musica Blues a testi impegnati e allo stesso momento brillanti e ironici, in lingua italiana.

L’ingresso all’evento e il buffet sono liberi, con una sottoscrizione facoltativa per finanziare le attività dell’Associazione di promozione sociale La casa di cartone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...